Felicità e genetica

Ci sono persone che sono più felici di altre. La felicità viene influenzata più fortemente da fattori situazionali che dai nostri geni. Uno studio ha verificato i geni di due gemelli e cerca di capire il ruolo di essi. Questi studi confrontano le somiglianze tra gemelli identici e fraterni.  Dato che i fratelli gemelli identici sono geneticamente più simili tra loro rispetto ai gemelli fraterni, è possibile stimare statisticamente quante delle differenze fattori tra le persone possono essere spiegate da fattori ereditari rispetto a fattori ambientali.

Lo studio  di due gemelli ha dimostrato che  la felicità ha una componente genetica significativa Infatti i nuovi studi adottano un approccio a livello di genoma. E’ stato riscontrato che il 12-18% delle differenze nel benessere tra persone non imparentate si spiega con l'effetto combinato di oltre 500.000 varianti genetiche comuni. L'identificazione delle varianti geniche specifiche che compongono questa componente genetica richiede campioni molto grandi che non erano disponibili fino a molto recenti.

Il più grande studio finora sulla genetica della felicità è stato condotto su un campione di quasi 300.000. lo studio ha dimostrato che  La felicità ha una componente genetica ma è anche  composta da molte varianti sulla genetica con effetti molto piccoli sulla felicità. In altre parole, non esiste un "gene della felicità" ma molte migliaia di varianti genetiche che seguono a osservare differenze stabili nella felicità. Studi recenti dimostrano   che alcune persone sono caratterizzate da una sensibilità genetica che le rende più propense a sentirsi felici quando sperimentano qualcosa di positivo rispetto ad altre persone che sono geneticamente meno sensibili.

I contenuti di questo blog sono da intendere solo a scopo informativo e non sostituiscono un parere medico.

Comments (0)

No comments at this moment
Product added to wishlist
Product added to compare.