Vaccino anticancro

E’ stato pubblicato uno studio, sulla rivista Nature, uno studio coordinato dal Dana-Farber Cancer Institute e dalla Harvard Medical School, entrambi di Boston, un nuovo vaccino anti-cancro. Questo vaccino è riuscito ad abbattere le difese dei tumori contro gli attacchi del sistema immunitario, bloccando le cellule malate. Nei test preliminari, condotti su topi ed esemplari di macaco rhesus, il vaccino si è dimostrato efficace e sicuro.

I risultati aprono la strada alla possibilità di mettere a punto un vaccino universale, dal momento che la nuova terapia può superare le diverse variazioni che si presentano in ogni paziente. Questo vaccino anti-cancro può superare le variazioni individuali perché ha come obiettivo due tipologie di cellule immunitarie, le cellule T e le cellule NK (Natural Killer), che provocano un attacco generale e coordinato. In particolare, il vaccino stimola due proteine chiamate MICA e MICB, anch’esse presenti sulla superficie delle cellule tumorali e la cui produzione aumenta in condizioni di stress, che sono in grado di legarsi alle cellule immunitarie e attivarle.

Normalmente, i tumori riescono a neutralizzare questa minaccia rompendo MICA e MICB e disperdendole, ma è proprio a questo punto che entra in gioco il nuovo vaccino: impedisce alle cellule tumorali di liberarsi delle due proteine e quindi rende molto più facile l’attivazione delle cellule T e NK del sistema immunitario. I risultati indicano che la terapia è in grado di promuovere un'immunità protettiva contro i tumori, anche contro quelli con mutazioni che normalmente sfuggono alle difese naturali del corpo.

I contenuti di questo blog sono da intendere solo a scopo informativo e non sostituiscono un parere medico.

Comments (0)

No comments at this moment
Product added to wishlist
Product added to compare.